blogimage
03
11 / 2021
  • Romimmobliare

Il bagno è tra gli ambienti domestici più vissuti, dunque conviene sempre sistemare scrupolosamente tutti gli elementi che lo caratterizzano, soprattutto quando ci troviamo alle prese con un bagno di piccole dimensioni.
Fin dall’antichità, infatti, l’homo sapiens costruiva la propria capanna considerandone prima di tutto la funzionalità. Quindi, non facciamoci scoraggiare dalla mancanza di spazio, ma piuttosto diamo sfogo alla nostra creatività per soddisfare tutte le nostre esigenze.

Ci sono ottime soluzioni che permettono di arredare in modo funzionale anche un bagno di metratura ridotta, come sono spesso quelli di moderni appartamenti di città.
Il primo aspetto da considerare riguarda il colore del bagno e i materiali utilizzati. Ad esempio i colori chiari e l’utilizzo di specchi riflettono più facilmente la luce, contribuendo a far apparire il nostro bagno più grande. Ma attenzione al total white! Dal momento che il bianco potrebbe apparire freddo ed anonimo, possiamo optare per un beige o crema, oppure si può giocare alternando tinte pastello.
Anche le righe o altri elementi geometrici possono valorizzare o evidenziare alcuni elementi strutturali, come ad esempio delle piccole nicchie utilizzate talvolta per contenere oggetti, quando lo spazio è ridotto. Ovviamente la scelta dei colori deve rispecchiare non solamente i nostri gusti ma anche lo stile della casa e i colori utilizzati nelle altre stanze.

Usare tono su tono può aiutare a rendere un bagno piccolo un po’ più spazioso, ma si corre il rischio di ottenere un risultato banale; si consiglia quindi di utilizzare almeno tre toni differenti. Per dare, infine, un tocco di energia all’ambiente si può introdurre un oggetto molto colorato, come un soprammobile o un asciugamano.
In un bagno piccolo potremmo non avere, purtroppo, fonti di luce naturale; servirà quindi una buona illuminazione artificiale. Un altro elemento da poter sfruttare è la carta da parati, applicata ovviamente in determinati punti strategici come ad esempio dietro al lavabo, così da avere un decoro importante nella parete principale. Anche in questo caso una carta con decori e forme geometriche offrono una certa luminosità anche ad un bagno piccolo privo di luce.
La scelta del pavimento è altrettanto importante: spesso in bagno si utilizzano le piastrelle, ma si prestano bene sempre? I “piastrelloni”, ad esempio, andrebbero evitati per lasciare spazio a piastrelle di piccole dimensioni più idonee per ingrandire una superficie. Si può giocare anche con piastrelle ad effetto tridimensionale, in grado di dare movimento a spazi ridotti. Un consiglio è quello di individuare una specifica zona da pavimentare con questo tipo di piastrelle, lasciando il resto del bagno con piastrelle lisce, pulite e neutre.
Infine, per ridurre gli ingombri inutili senza però rinunciare a tenere tutto in ordine, potremo adottare diverse soluzioni salvaspazio, come ad esempio mobili o accessori multiuso, senza necessariamente farle realizzare appositamente. 

                                                                          

 

Condividi

Consulta le nostre occasioni

La Casa che sogni è a portata di click a prezzi inferiori alla richiesta del mercato immobiliare.